Accettare la propria debolezza in pace

 

 

 

 

E se il Buon Dio la vuole debole e impotente come un bambino? Crede che avrebbe meno merito? Accetti, dunque, di barcollare ad ogni passo, di cadere perfino, di portare la croce debolmente, ami la sua impotenza, e la sua anima ne trarrà maggior profitto che, se portata dalla grazia, lei compisse con slancio azioni eroiche che riempirebbero la sua anima di soddisfazione personale ed orgoglio!

S. Teresa di Gesù Bambino

Questa voce è stata pubblicata in S. Teresa di Lisieux. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...